Visualizzazione di 3 risultati

25,00

“Vigevano, tra cronache e memorie”
Filippo Caserio

25,00

Sindaci, vita pubblica, città dalla Liberazione al nuovo millennio
Ciost edizioni, novembre 2017
ISBN 978-88-909303-5-5
Formato cm 16,5 x 24
Pagine 348

La storia di Vigevano dal dopoguerra a oggi: venti sindaci in settanta anni di vita della città. Le 348 pagine del libro contengono aneddoti, curiosità, retroscena sui 70 anni della Vigevano nell’età della Repubblica.
“Vigevano tra cronache e memorie” è frutto di oltre tre anni di ricerche in archivi e biblioteche, e di paziente raccolta di fonti orali (con materiale risalente anche a precedenti lavori giornalistici dell’autore, e sin qui utilizzato solo parzialmente).
Il libro rappresenta il primo tentativo di raccontare in maniera organica l’evoluzione della città e delle sue articolazioni dai giorni della Liberazione ai giorni nostri. Filo conduttore primario sono le figure dei sindaci, come autorità in qualche modo più rappresentativa e più vicina, persino fisicamente, al cittadino. Non vengono però trascurate alcune vicende emblematiche, che spaziano dall’economia al costume, dalla cronaca allo sport; vicende del passato rievocate – con gli occhi del presente – da chi allora fu protagonista o testimone diretto. Il dottor Piercamillo Davigo (poi in prima linea con Antonio Di Pietro, Gherardo Colombo e Gerardo D’Ambrosio nel pool Mani Pulite) racconta ad esempio retroscena e curiosità del suo arrivo a Vigevano nel 1980, con l’inchiesta sull’Ufficio provinciale Iva di Pavia, al suo primo incarico come magistrato dopo il tirocinio a Milano.

Filippo Caserio è nato a Vigevano, dove ha sempre vissuto. Diplomato a pieni voti al liceo Cairoli nel 1973, è iscritto all’Ordine dei giornalisti della Lombardia dal 1976. Ha lavorato prevalentemente in giornali di informazione locale, ma ha collaborato anche con numerose testate nazionali. È autore di studi, ricerche, monografie e libri di storia locale. Produce anche video

VISIONA UN’ANTEPRIMA QUI SOTTO.

22,00

Mortara sovrapposta
Mario Castellani

22,00

Storia e immagini tra passato e presente
Ciost edizioni, agosto 2019
ISBN 978-88-909303-4-8
Formato cm 16,5 x 24
Pagine 154

La storia di una città è il frutto del succedersi di avvenimenti, un sovrapporsi di fatti sia privati che pubblici

Storie che si sviluppano, a volte concatenate e a volte senza alcuna correlazione, ma che comunque ne determinano l’evoluzione. Accadimenti che si sommano, storia dopo storia, strato dopo strato, matto- ne dopo mattone, incidendo sulla forma e dimensione delle città, dal passato al presente. Anche la storia di Mortara è il frutto dei cambiamenti avvenuti nel tempo, del susseguirsi di costruzioni e ricostruzioni, di nuovi edifici e del rifacimento di quelli esistenti.

Mario Castellani è nato a Vigevano nel 1954. Si è diplomato al Liceo artistico di Brera nel 1972 e laureato alla Facoltà di architettura di Milano nel 1978. Oggi risiede in Canton Ticino.
Come architetto ha operato nel campo della tutela e catalogazione del patrimonio culturale, collaborando con la Soprintendenza ai Monumenti della Lombardia e l’Ufficio dei Beni Culturali del Canton Ticino. Attivo in ambito artistico con le realizzazione di opere di pittura, disegno e lavori di illustrazione, dagli anni Ottanta utilizza la fotografia come strumento di indagine e documentazione della società.

VISIONA UN’ANTEPRIMA QUI SOTTO.

25,00

Vigevano sovrapposta
Mario Castellani

25,00

Ciost edizioni, novembre 2018
ISBN 978-88-909303-4-8
Formato cm 16,5 x 24
Pagine 154

“Vigevano sovrapposta” è un libro che racconta la storia delle principali strade e piazze della città. Suddiviso in dodici capitoli è illustrato con fotografie della prima metà del Novecento, confrontate con quelle odierne e accompagnate da un testo che racconta le vicende e i cambiamenti dei luoghi, le mutate forme degli edifici e l’evoluzione della città.

Il libro che è un itinerario tra le strade immortalate nelle vecchie fotografie sovrapposte a quelle di oggi; un percorso tra passato e presente in cui la narrazione è supportata da carte storiche -dal catasto del 1723 a quello del 1900- che evidenziano visivamente i mutamenti di Vigevano descritti dal testo e messi in risalto dalle immagini.

Mario Castellani è nato a Vigevano nel 1954. Si è diplomato al Liceo artistico di Brera nel 1972 e laureato alla Facoltà di architettura di Milano nel 1978. Oggi risiede in Canton Ticino.
Come architetto ha operato nel campo della tutela e catalogazione del patrimonio culturale, collaborando con la Soprintendenza ai Monumenti della Lombardia e l’Ufficio dei Beni Culturali del Canton Ticino. Attivo in ambito artistico con le realizzazione di opere di pittura, disegno e lavori di illustrazione, dagli anni Ottanta utilizza la fotografia come strumento di indagine e documentazione della società.

VISIONA UN’ANTEPRIMA QUI SOTTO.